DATA
17 settembre, h 21.10

 

UN PROGETTO DI
MatricolaZero – Teatro Boxer

 

REGIA DI
Leonardo Tosini

 

CON
Maria Celeste Carobene
Gaetano Tizzano

 

CONSULENZA STORICA E LETTERARIA
Enrico Zucchi

 

COORDINAMENTO
Giovanni Florio
Aristodemo: tragedia in cinque atti scritta a metà del ‘600 dal padovano Carlo de’ Dottori. Un nome che, ai più, potrebbe dire poco…
Da questa considerazione – e dalla collaborazione tra Matricola Zero e il Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari dell’Università di Padova – nasce uno spettacolo che si propone di riscoprire, riutilizzare, ricreare e rendere fruibile, contemporaneo e vivo ciò che, a un primo sguardo, sembrerebbe non esserlo.
Ingredienti: un (quasi) re, una guerra (o meglio un’invasione) e un popolo da accontentare! E, infine, la scrittura scenica di Carlo de’ Dottori: un testo che, riplasmato dagli attori di Matricola Zero, si fa pretesto per scandagliare il presente e le sue smanie di consenso, di “like” e di apparenza.
Aristodemo, tragica ed eterna commedia del potere, torna a Padova, la città in cui fu scritto e pensato: lo fa in un allestimento in grado di esaltarne l’essenza più profonda, portando il pubblico (il popolo?) ad agire sulla scena.
alle ore 18.00
Presentazione dello spettacolo, intervengono:
– Alessandro Metlica, Enrico Zucchi, Giovanni Florio (DiSLL – Unipd, progetto di ricerca RISK – Republics on the Stage of Kings – ERC – Starting Grant 2017).
– Leonardo Tosini (Matricola Zero, regista)
Con il sostegno del Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) dell’Università degli Studi di Padova”.
Con il patrocinio scientifico del progetto di ricerca RISK – Republics on the Stage of Kings (ERC – Starting Grant 2017).